Calderoli condannato con l’aggravante razziale per le offese alla Kyenge

00000422

Calderoli condannato con l’aggravante razziale per le offese alla Kyenge

Calderoli è stato condannato in primo grado ad 1 anno e 6 mesi dal Tribunale di Bergamo.

Questa la sentenza dopo che nel 2013 aveva definito “orango” l’allora ministro del governo Letta. I giudici hanno riconosciuto l’aggravante razziale.

Si tratta di una sentenza incoraggiante per chi combatte contro il razzismo. Per la Kyenge: «un grande riconoscimento per i pm che avviarono le indagini, dimostrando che lo spazio pubblico non può diventare un terreno di incitamento all’odio razziale.

È un grande insegnamento per tutti quelli che hanno avuto e che hanno a che fare con pratiche discriminatorie: il razzismo va condannato ovunque si mostra.»