Titolo omofobo di Libero: scoppiano le polemiche

Titolo omofobo di Libero: scoppiano le polemiche

In seguito al titolo omofobo del quotidiano Libero, il sottosegretario all’Editoria Crimi minaccia di togliere fondi pubblici a questo. Prima per i molteplici titoli razzisti, ora pure per quelli omofobi. Si tratta infatti di un quotidiano che offende la dignità e la democrazia.

«Mentre Pietro Senaldi, direttore responsabile, replica: “Ci chiudano pure, ma gli omosessuali aumentano”.»

Da Libero parlano pure di censura. Di Maio incrementa le polemiche: «Abbiamo fatto bene o no a tagliare i fondi a giornali del genere? Scriveranno queste idiozie senza più un euro di fondi pubblici. Vito Crimi ha avviato la procedura che azzererà i finanziamenti pubblici entro i prossimi tre anni.»

In mezzo alle polemiche nel mondo politico, il marchio di bevande Ristora ha ritirato la pubblicità da Libero.

laRepubblica.it