Razzismo in campo: “stai zitto negro”

Razzismo in campo: “stai zitto negro”

Nel girone C del campionato di promozione un arbitro ha attaccato il portiere senegalese con queste parole: “stai zitto, negro!”. Il presidente della squadra della provincia di Avellino, Trotta, ha subito reagito.

Prima di tutto è entrato in campo per stringere la mano all’arbitro e ritirare subito la squadra.

 “Vedendo il mio calciatore in lacrime mentre si dirigeva negli spogliatoi – spiega Trotta – ho deciso di ritirare la squadra dal campo perché non permetto a nessuno di calpestare la dignità dei miei ragazzi e soprattutto la mia. Penso che questa volta si sia superato il limite e chiedo subito un’indagine federale”. 

Come denuncia all’Ansa Trotta “sono sempre più frequenti le discriminazioni e le offese. Dobbiamo fermare il campionato per un turno. Stiamo preparando uno striscione che invieremo a tutte le squadre del girone perché venga esposto negli stadi. Sabato prossimo dovremmo giocare a San Vitaliano, in provincia di Napoli. Se non ci sarà lo stop saremo costretti a scendere in campo ma sarebbe una vergogna e un atto di inciviltà sociale prima che sportiva”. 

Questo il testo dell’articolo