“Cinese di m…ti sparo in testa”: commesso dell’Iper minaccia cliente

“Cinese di m…ti sparo in testa”: commesso dell’Iper minaccia cliente

Una signora cinese che non parla italiano viene insultata pesantemente da un commesso dell’Iper di Monza; di seguito alcune frasi: «ti spezzo le gambe e ti sparo in testa cinese di m…» Sembra che il commesso si sia accanito su di lei proprio perché non parlava italiano.

Il supermercato è pronto a prendere provvedimenti.

Sono sempre di più gli episodi di razzismo nei luoghi pubblici; basti pensare a quanto successo pochi giorni fa alla catena rossopomodoro.

La società Iper spiega quanto segue: «In merito al video che sta circolando in rete in cui una nostra cliente rimane vittima di un grave ed intollerabile atto di discriminazione, Iper La grande i, comunica che è venuta solo oggi a conoscenza della sua esistenza, peraltro grazie alle numerose segnalazioni ricevute dai nostri fan e clienti. Siamo sbigottiti rispetto al suo contenuto e chiediamo scusa alla nostra cliente, siamo noi stessi indignati per quanto possa essere accaduto all’interno di un nostro punto di vendita. Stiamo analizzando attentamente il filmato, approfondendo i fatti; prenderemo immediati e adeguati severi provvedimenti nei confronti di qualunque dipendente Iper risulti coinvolto, il quale, possiamo già dirlo senza alcun indugio, non rappresenta in alcun modo la nostra azienda, che si fonda sulla passione di 7.000 dipendenti che ogni giorno, con impegno e rispetto, lavorano per dare il miglior servizio possibile a tutti i nostri clienti”»

Il nipote della signora vittima di razzismo  ha già comunicat con Iper da cui ha ricevuto ulteriori scuse. Sostiene inoltre che l’atto maleducato di alcuni individui non rappresenti la cultura italiana nella sua totalità; a suo avviso si tratta di una cultura ospitale e gentile. Esprime inoltre gratitudine per il sostegno che hanno dimostrato loro i membri della comunità cinese in Italia e i membri della comunità italiana.

Repubblica.it