Svolta del Comune di Milano sull’accoglienza

Svolta del Comune di Milano sull’accoglienza

Dal 30 aprile cambierà il sistema dell’accoglienza a Milano che implica l’uscita dalla gestione dei centri di prima accoglienza. Questi da maggio saranno gestiti solo dalla prefettura.

Ad ora sono sette i Cas gestiti dal Comune: si tratta di un’eccezione dovuta dal flusso di profughi siriani che tra il 2013 ed il 2014 si riversava in Stazione con la volontà di proseguire il loro viaggio verso il Nord Europa.

Il Comune vuole puntare sulle piccole realtà per la seconda accoglienza come gli Sprar.

Il timore dell’assessore riguarda il depotenziamento degli Sprar voluto dal Viminale che infatti non ha ancora risposto alla domanda du Milano di raddoppiare da 422 a mille i posti di seconda accoglienza.

 

Qui l’articolo completo