Il maestro manda un bimbo nero all’angolo: “guardate quanto è brutto”

Il maestro manda un bimbo nero all’angolo: “guardate quanto è brutto”

In una scuola elementare di Foligno il maestro ha obbligato un bimbo nero a voltarsi verso la finestra e fissarla e si e poi rivolto alla classe in questi termini: “Ma che brutto che è questo bambino nero! Bambini, non trovate anche voi che sia proprio brutto? Girati, così non ti devo guardare”.

Il maestro, d’avanti all’indignazione dei genitori, si è giustificato reputandolo un esperimento sociale per mostrare ai bambini l’ingiustizia di un comportamento palesemente razzista. Inoltre il fatto si sarebbe ripetuto in un’altra classe e nello stesso modo; qui c’era un’altra bimba nera, nonché sorellina del piccolo.

La vicenda è stata confermata anche dalla dirigente scolastica che ha informato il direttore dell’Ufficio scolastico regionale ed ha preso immediatamente le distanza dal grave accaduto.

Il segretario di Leu Fratoianni presenterà un’interrogazione parlamentare in merito.

QUI l’articolo