Rapporto Naga “Curare (non) è permesso”

Prevedendo il pieno accesso alle cure anche per i cittadini stranieri irregolari, la normativa italiana è avanzata ed includente.

Il diritto alla salute viene protetto, come ricorda la Corte Costituzionale, “come ambito inviolabile della dignità umana“.

Tra gennaio 2014 e febbraio 2015 i volontari del Naga ne hanno verificato l’effettiva applicazione negli ospedali milanesi, con un’indagine qualitativa, raccogliendo la documentazione e le testimonianze.

Per maggiori informazioni, il rapporto e la documentazione sono scaricabili sul sito di Naga.

Be the first to comment

Leave a Reply