Key migration issues: one year on from initial reporting

L’Agenzia europea per i diritti fondamentali ha pubblicato un rapporto  “Key migration issues: one year on from initial reporting” in cui presenta e analizza i dati raccolti su quattro questioni chiave : minori non accompagnati, sicurezza e protezione nei centri di accoglienza, impatto sulle comunità locali, violenza e hate speech contro i migranti. Per l’Italia, in particolare,  l ‘Agenzia lamenta la mancanza di personale opportunamente formato per identificare i minori stranieri a rischio sia in fase di registrazione che di accoglienza: inoltre sia in Italia che in Germania non vi sono contatti adeguati tra i minori ed i loro tutori ( in Italia dopo 8 mesi ), mettendo così a repentaglio i loro diritti al ricongiungimento e, in generale, ad una accoglienza adeguata .Affidare la loro tutela agli operatori della struttura di accoglienza, come accade in Italia e Bulgaria, può compromettere, secondo lo studio, l’indipendenza richiesta.In Italia, come in altri Stati, accade anche che per i minori venga avviata una procedura d’asilo senza la presenza di tutori. Il rapporto, inoltre, ricorda le problematiche relative ad episodi di violenza e di incitamento all’odio contro i migranti in Italia, sempre più frequenti, ma di cui non vi sono dati statistici certi e disponibili ancora.Vengono citate anche le problematiche relative all’identificazione forzata dei migranti negli Hotspot italiani.

Leggi il rapporto completo

Fonte: Asgi