Benevento. Giovane immigrato aggredito. Attivisti in piazza

Benevento. Giovane immigrato aggredito. Attivisti in piazza

Due italiani si sono resi protagonisti lunedì 26 febbraio, sul tardi, di un’aggressione ai danni di un cittadino extracomunitario per futili motivi.

“La Polizia, che è intervenuta ed ha fermato i due italiani, esclude in maniera categorica motivi razziali alla base dell’aggressione. Quel che è certo sono i futili motivi, che hanno spinto i due aggressori ad avventarsi contro la loro vittima e lanciargli contro anche un oggetto contundente, non ancora ritrovato, che gli hanno provocato un’escoriazione. I fatti sono avvenuti nella tarda serata di ieri in prossimità del Ponte Calore. Altra ipotesi, ancora non avvalorata, è che alla base dell’aggressione possa esservi la matrice politica, in quanto uno dei due aggressori è notoriamente un simpatizzante di Forza Nuova.

L’esponente della Rocca dei Rettori ha espresso la più ferma condanna per l’episodio criminale che ha visto per involontario protagonista un immigrato. “Si tratta di un episodio inquietante – ha dichiarato Ricci – che segnala un imbarbarimento della vita pubblica in città che è estranea alla storia e alla cultura di una Città quale Benevento

Le reazioni, anche dei movimenti antifascisti e antirazzisti presenti in città non sono tardate ad arrivare: “Basta razzismo”. Questo il messaggio lanciato questa mattina e nonostante la neve dagli attivisti del L@P Asilo 31 e dell’ Assemblea Popolare del Rione Libertà – con loro anche Atletico Brigante, Potere al Popolo, Usb Federazione del Sociale”

Fonte il Quaderno