Parma: 19enne vittima di aggressione omofoba

Parma: 19enne vittima di aggressione omofoba

Il racconto choc a Parmatoday del 19enne che è stato aggredito da un gruppetto di giovani all’interno di un locale: “Ci hanno insultati con epiteti omofobi, poi uno di loro mi ha sferrato un pugno colpendomi al labbro

“Una grave aggressione omofoba ai danni di un ragazzo di 19 anni è avvenuta nella notte tra lunedì 9 e martedì 10 aprile, a Parma. Il giovane si trovava nei pressi di un locale di via d’Azeglio, nel cuore del quartiere Oltretorrente in compagnia di alcuni amici. Secondo la sua testimonianza un gruppetto di giovani, che si trovavano anche loro vicino al locale, avrebbe insultato lui e gli amici con epiteti omofobi, poi dalle parole sarebbero passati ai fatti. Il giovane è rimasto ferito al labbro, in conseguenza del pugno sferrato da un altro giovane. 

“Ieri sera mi trovavo in compagnia di un amico all’interno di un locale in via d’Azeglio che ogni tanto frequento” ci racconta G. “L’atmosfera tra di noi era tranquilla e ad un certo punto abbiamo iniziato a baciarci. Un gruppetto di ragazzi, che si trovavano anche loro nel locale, hanno iniziato a insultarci con epiteti omofobi molto pesanti. Noi non abbiamo reagito ma dalle parole sono subito passati ai fatti: uno di loro mi ha sferrato un pugno, che mi ha colpito al labbro, provocandomi una ferita”. Insieme ai due ragazzi c’era anche un altro giovane e due ragazze mentre il l’altro gruppetto di giovani sarebbe stato composto da nove persone. “Per giustificarsi uno di loro ha detto che il problema era che io avevo offerto da bere a una ragazza del loro gruppo ma ovviamente non era vero; ci hanno insultato in quanto gay ed aggredito proprio per quel motivo”. 

 

clicca qui per leggere l’articolo completo e orginale