ASGI. Tribunale di Torino accoglie il ricorso per discriminazione bando assunzioni ASTER del Comune di Genova

ASGI. Tribunale di Torino accoglie il ricorso per discriminazione bando assunzioni ASTER del Comune di Genova

“Con ordinanza 18 maggio 2018, il Tribunale di Torino ha dichiarato il carattere discriminatorio della condotta posta in essere da ASTER spa – Azienda Servizi Territoriali di Genova, interamente partecipata dal Comune, che ha impedito la candidatura dei cittadini stranieri al bando per l’assunzione di apprendisti operai addetti alla manutenzione del verde pubblico.

La società pubblica,  ignorando una precedente segnalazione di ASGI, aveva insistito nel sostenere la legittimità del bando – che prevedeva fra i requisiti necessari la cittadinanza italiana o comunitaria –  sotto due profili: da un lato affermando che le società pubbliche, sarebbero parte della pubblica amministrazione e,  essendo soggette alla regola del pubblico concorso, sarebbero anche soggette alle limitazioni per nazionalità e titolo di soggiorno contenute nell’art. 38 TU pubblico impiego (D.lgs 165/2001); dall’altro affermando che, se anche tutte le categorie di cui al citato art. 38 non erano espressamente indicate nel bando, ciò non costituirebbe discriminazione, dovendo valere in proposito il principio di “enterointegrazione” del bando, secondo il quale spetterebbe ai privati verificare la legge applicabile ai fini della valutazione dei requisiti.

ASGI ha proposto ricorso al Tribunale di Torino (competente per territorio) contestando entrambe le tesi di ASTER; e il Tribunale ha pienamente accolto il ricorso, ordinando la riapertura del bando e condannando ASTER al pagamento delle spese di lite”.

Per il resto dell’articolo completo e originale clicca qui

Qui  l’ordinanza