Tre arresti per caporalato tra Toscana Umbria e Veneto.

Tre arresti per caporalato tra Toscana Umbria e Veneto.

“Tre arresti per caporalato tra Toscana, Umbria e Veneto. E’ quanto scoperto dal comando carabinieri per la tutela del lavoro, che oggi hanno arrestato tre persone nelle province di Padova, Perugia e Verona, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Firenze. Secondo le ricostruzioni, i lavoratori, fatti arrivare appositamente da Romania e Albania, venivano sottoposti a turni di 11 ore e pagati 4-5 euro l’ora, senza rispettare le nome di sicurezza e spesso assunti in nero.

Tra gli arrestati, due ‘caporali’ e il capo della presunta associazione criminale. Nell’indagine sono stati sequestrati anche due immobili dove dormivano i braccianti pagando l’affitto. A dare il via alle indagini, nel novembre 2017, la morte di un cittadino romeno per cause naturali, ma durante il lavoro, nel comune di Rufina”.

L’articolo completo su Redattore Sociale