Ennesimo episodio di razzismo, stavolta sul Flixbus

Ennesimo episodio di razzismo, stavolta sul Flixbus

Questa volta è Mamadou, ragazzo di 25 anni originario del Senegal, ad essere vittima di razzismo. Non appena è salito sul Flixbus, una signora italiana ha impedito che si sedesse accanto a lei. Questa la motivazione: «Qui no, vai in fondo, sei di colore, di un’altra religione».

Una ragazza a bordo ha inoltre raccontato come nessuno dei passeggeri abbia fatto qualcosa in risposta a queste affermazioni discriminatorie a sfondo razzista.

La stessa studentessa afferma: «Quando a scuola leggevo di Rosa Parks e degli autobus con posti riservati vedevo quella società lontana anni luce dalla nostra e mi dicevo ‘per fortuna ora non è così'”, scrive la studentessa su Facebook. “Quanto accaduto oggi su questo flixbus mi rattrista, mi fa tornare indietro a quei tempi e mi fa capire che forse non siamo mai cambiati, che non c’è fine alla cattiveria umana.»

Per leggere l’articolo completo cliccare qui