Il Consiglio d’Europa contro il Decreto sicurezza

Il Consiglio d’Europa contro il Decreto sicurezza

Il Consiglio d’Europa si occupa di promuovere diritti umani, democrazia e Stato di diritto. Questo si è espresso contro il decreto sicurezza. A prendere parola è Dunja Mijatovic: commissario dei diritti umani.

Le preoccupazioni per il decreto sicurezza riguardano varie tematiche a partire dai diritti umani di migranti e richiedenti asilo.

Il Consiglio d’Europa affronta le conseguenze che si avranno se l’Italia non consentirà ai richiedenti asilo di accedere al sistema degli Sprar. Questo infatti causerà maggiori difficoltà del sistema di accoglienza ed integrazione.

Altre preoccupazioni riguardano i minori perché l’Italia «dovrebbe garantire chiaramente che i minori con o senza famiglia non possano essere detenuti».

Dunja Mijatovic ha quindi chiesto al Parlamento di valutare le preoccupazioni espresse e di non prendere decisioni affrettate. Sarebbe quindi opportuno consultare le organizzazioni della società civile e quelle che si occupano di diritti umani.

Qui l’articolo completo