Condannata la dottoressa De Mari per le dichiarazioni anti-gay 

Condannata la dottoressa De Mari per le dichiarazioni anti-gay

La dottoressa Silvana De Mari è stata condannata a 1500 euro di multa.

Aveva fatto pesanti e discriminatore dichiarazioni contro i gay e per questo querelata da alcune associazioni LGBT.

Per alcune frasi è stata accusata mentre per altre assolta perché “il fatto non sussiste”.

«”Alcune affermazioni sono state ritenute diffamatorie, quanto alle altre attendiamo conoscere le ragioni della sentenza” ha detto invece l’avvocato di parte civile Nicolo Ferraris, patrono del Torino Pride.»

La dottoressa si dichiara contenta per esser stata assolta; sostiene di aver detto ciò che pensa e che sia un suo diritto. Per questo continuerà a farlo perché dice: «è il mio dovere di medico.»

In quanto alla condanna, invece, per la dottoressa “si tratta di una frase pronunciata contro il movimento lgbt, che è un’associazione politica e culturale, non vedo perché non si possa esprimere un’opinione, ma su questo faremo appello”.

E’ comunque una sentenza storica perché per la prima volta un’associazione lgbt è individuata come persona offesa dal reato di diffamazione.

Questo tipo di sentenze era stato pronunciato solo per gruppi etnici o di rappresentanza delle comunità religiose.

La sentenza riconosce alle parti offese anche una provvisionale immediatamente esecutiva di 5000 euro: 2500 per il coordinamento Torino Pride, e altrettanti per la rete Lenford.»

Fonte: laRepubblica.it