Palermo: pestaggio razzista contro un venditore di rose

Palermo: pestaggio razzista contro un venditore di rose

A Palermo un venditore di rose del Bangladesh ha subito un pestaggio. Gli autori sono stati cinque minorenni palermitani.

Alcuni testimoni affermano di aver udito i ragazzi pronunciare frasi razziste.

In un primo momento hanno avvicinato l’uomo con una scusa per poi chiedergli di consegnargli 3 euro; l’uomo ha rifiutato ed è scappato verso piazza Bologni.

Qui i minorenni hanno iniziato un inseguimento terminato con un vero e proprio pestaggio. Dalle dichiarazioni emerge che i ragazzi hanno poi preso una sedia e gliel’hanno gettata addosso.

L’uomo era ormai a terra, incosciente e con una ferita alla testa.

Nel frattempo i minori hanno vietato ai testimoni di chiamare i soccorsi minacciandoli e gettando sedie e tavoli.

Dopodiché sono giunti ambulanza e polizia; la vittima è stata trasferita all’ospedale mentre i ragazzi sono stati rintracciati dagli agenti.

«Secondo quanto ricostruito dalla polizia, i ragazzini avrebbero aggredito anche un’altra persona prima del venditore di rose.»

QUI l’articolo.