49 migranti accolti da Malta dopo due settimane

49 migranti accolti da Malta dopo due settimane

Finalmente i 49 migranti di cui tanto si è discusso, sono sbarcati a La Valletta. Lo sbarco è avvenuto dopo ben due settimane che i migranti hanno trascorso su scialuppe di salvataggio di una ONG tedesca. Erano stati salvati in mezzo al Mediterraneo.

Due settimane in cui i paesi del’Unione Europea non avevano messo a disposizione i loro porti per i nuovi arrivi.

Di seguito le parole della Commissione Europea in merito all’Europa: «non può continuare a fare affidamento su soluzioni improvvisate per gli sbarchi dei migranti.»

I migranti sbarcati a Malta saranno adesso divisi e mandati in Germania, Francia, Portogallo, Irlanda, Romania, Lussemburgo, Paesi Bassi e Italia.

«La Commissione europea ha proposto di avvalersi delle competenze e del ruolo delle agenzie europee per “determinare rapidamente quali siano i migranti ammissibili al sostegno e all’accoglimento” in modo tale da anticipare e “organizzare” le operazioni di rinvio di tutti gli altri ai loro Paesi di origine.

“L’Unione non può continuare a fare affidamento su soluzioni disordinate”, ha affermato Avramopoulos. “_Abbiamo bisogno di un meccanismo prevedibile e sostenibile” per gestire gli sbarchi e una distribuzione solidale dell’accoglienza” – ha aggiunto.»

«La revisione del Regolamento di Dublino, legislazione che assegna la responsabilità di trattamento di una domanda di asilo al Paese di primo ingresso, rappresenta un pesante onere per i Paesi del Mediterraneo.»