Insieme contro le discriminazioni: 52 nuovi punti informativi

Insieme contro le discriminazioni: 52 nuovi punti informativi

E’ diventata operativa la Rete del Nodo Metropolitano antidiscriminazioni di Torino. Si tratta di una rete di 52 punti informativi gestiti da 29 enti, cooperative ed associazioni del Terzo Settore, scuole di formazione professionale, associazioni sportive ed enti ecclesiastici.

Ogni Punto Informativo collaborerà con il Nodo Metropolitano contro le discriminazioni che è stato attivato dalla città metropolitana di Torino.

La Rete regionale vuole avvicinarsi a coloro che sono a rischi discriminazione  e vuole favorire la diffusione di informazioni corrette e e l’emergere di situazioni di discriminazione che spesso non vengono alla luce.

«I Punti informativi della Rete torinese entrano infatti a pieno titolo nella Rete regionale contro le discriminazioni istituita grazie alla Legge Regionale 5/2016 e coordinata dal Centro regionale contro le discriminazioni.»

«Il lavoro congiunto su questo tema tra la Regione Piemonte e la Città metropolitana è stato formalizzato attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa che ha previsto, fra l’altro, la creazione di uno sportello di accoglienza presso la Città metropolitana per l’orientamento, la presa in carico delle persone segnalanti, la gestione dei casi di discriminazione e l’attivazione della rete dei Nodi e dei Punti informativi sul territorio metropolitano.»

Qui l’articolo